Incontro del 05.07.2019 con l’Assessore Granelli per la Mobilità e l’Ambiente

PREMESSA

L’incontro del 05.07.19 che qui si va a verbalizzare si pone all’interno di un tavolo di confronto chiesto al Comune di Milano, secondo lo statuto della nostra Associazione, in un dialogo continuo con chi gestisce la cosa pubblica. Questo incontro, (alla presenza di Angelo Tavecchia, Marco Zappoli e Marino de Stena, soci ViviAdriano e membri del gruppo Istituzioni), avviene a seguito del precedente sempre con l’Assessore Granelli (21/05/2019), durante il quale è scaturita la necessità di un incontro con Serravalle SpA (avvenuto in data 20/06/2019): i verbali di entrambi gli incontri sono già stati pubblicati in precedenza qui sul sito www.viviadriano.it.

CONTENUTI

Riportiamo gli argomenti dell’incontro del 05.07.2019 per punti, nell’ordine in cui sono stati trattati.

• Svincolo Via Padova – Tangenziale Est

Durante il precedente incontro con l’Assessore Granelli eravamo venuti a conoscenza di uno studio di Serravalle SpA relativo al miglioramento dei flussi dei veicoli da/per Tangenziale Est negli svincoli Cascina Gobba e via Palmanova (uscite 9 e 10) coinvolgendo anche l’Area di Servizio Cascina Gobba Est e Ovest. Durante l’incontro con Serravalle SpA ci è stato riferito che il Comune di Milano avrebbe avuto intenzione di collegare la rotonda presente all’uscita dell’Area di Servizio Cascina Gobba Ovest (quella che porta al parcheggio M2 e al sottopasso per inversione di marcia) con via Rizzoli, scavalcando il Lambro. L’Assessore ci ha confermato dell’esistenza di un vecchio progetto di questo tipo, finora mai analizzato in maniera approfondita per una serie di motivazioni (le complicazioni dovute alle possibili esondazioni del Lambro, il rischio di scaricare il traffico direttamente su via Rizzoli). Allo stato attuale non c’è nulla di concreto.

• Metrotranvia Anassagora-Adriano e bonifica

Rispetto all’assemblea pubblica non è cambiato nulla: le due gare sono in corso con apertura buste a fine 2019 e conseguenti aggiudicazioni salvo ricorsi.

• Ponte pedonale tra via San Mamete e via Padova/Idro

A seguito della “Commissione congiunta del Municipio 2 sul progetto di Via San Mamete 76” (17.06.2019) abbiamo portato all’attenzione dell’Assessore la questione di poter realizzare un ponte ciclo-pedonale tra via San Mamete (all’altezza dell’omonima chiesetta) e via Padova/Idro. Ci è stato risposto che il futuro collegamento tra via Adriano e Cascina Gobba comprenderà anche il collegamento ciclo-pedonale verso via idro.

Via Idro a

(Google Maps)

Abbiamo replicato che tale collegamento ciclo-pedonale proposto potrebbe essere ben utilizzato anche dai bambini delle case ACLI di via Padova 353 per raggiungere agilmente la scuola elementare al posto di passare da p.za Costantino e i fondi utilizzati per realizzare ciò potrebbero parzialmente rientrare tra gli oneri di urbanizzazione (l’importo indicatoci dai costruttori è di EURO 300.000,00 di oneri di urbanizzazione). Abbiamo fatto notare che il costruttore vorrebbe risolvere la cosa velocemente, eventualmente saldando gli oneri senza fare i lavori, qualora le cose dovessero protrarsi oltremodo. L’Assessoresi è impegnato a verificare tale situazione anche con il Consorzio Villoresi.

• Area verde via Idro (ex campo)

E’ stato approvato il definitivo della rimessa a verde dell’area. Il progetto è rallentato per via del cambio della legge in merito al Codice Appalti del 2016, che ora passa anche tramite il PTO e uno studio di fattibilità. Non esclusi futuri utilizzi dell’area purché le attività non abbiano permanenza continuativa di persone.

• Attraversamento fermate bus fronte via

Via P. Trasimeno

(Google Maps)

Trasimeno 40/12

Avevamo già portato all’attenzione dell’Assessore il tema del pericolo dell’attraversamento pedonale alle fermate poste all’altezza di via Trasimeno 40/12 e via San Mamete 105. Ci è stata confermata la realizzazione di un attraversamento pedonale tra le due fermate (12903 e 12904) nei primi mesi del 2020.

• Interramento elettrodotto Vipiteno-San Mamete

A differenza di quanto ci era stato riferito in un incontro precedente, Terna ha ora proposto la possibilità di interrare gli elettrodotti per il tratto indicato (addirittura sino agli svincoli di c.na Gobba), pur se non tecnicamente necessario, con una ipotesi di co-finanziamento (da definire le percentuali di competenza) tra Ministero dello Sviluppo Economico e Comune di Milano, per un importo di 3 Milioni di Euro. Seguiranno aggiornamenti.

• Rotonda Via Padova

Padova_Palmanova

(Google Maps)

Durante l’incontro del 05.07.2019 ci è stato confermato che, sollecitati dalla nostra riflessione, Metropolitana Milanese sta studiando una variante alla nuova rotonda prevista tra via Padova 353 e i ponti, in modo da mantenere il collegamento diretto verso la rotondina di via Padova/Palmanova ed evitare un allungamento della percorrenza previsto in origine (vedi verbale precedente incontro).

• “Torna indietro” su via Adriano

Per venire incontro alle esigenze degli abitanti dei civici 106, 108 e 110 di via Adriano e contestualmente realizzare un attraversamento ciclo-pedonale all’altezza di via Mulas si prevede la modifica della attuale viabilità con la realizzazione di una simil rotonda che permetta la soluzione del problema presentato durante lo scorso incontro, comprendendo l’attraversamento ciclo-pedonale. La realizzazione di ciò è previsto per la fine del 2020 e si auspica che il Comune di Sesto San Giovanni realizzi il seguito di tale collegamento tra via Adriano e il parco della Bergamella, perché di sua competenza territoriale.

• “Woonerf”

In merito alla questione della semi-pedonalizzazione di piazza Costantino

Piazza Costantino a

(Google Maps)

tramite il cosiddetto Woonerf (strada dove pedoni e ciclisti hanno la precedenza e dove, grazie a una serie di accorgimenti, gli automobilisti sono costretti ad adottare comportamenti di guida più prudenti), l’Assessore ha precisato che gli uffici del Ministero dei Trasporti ha dato risposta negativa di realizzazione di questo tipo di tecnologia su strade di collegamento principali (come nel caso di via Padova e Adriano).

• Pensiline

L’Assessore ci ha informato che il concessionario IGP Decaux proporrà nei prossimi mesi l’installazione di 80 nuove pensiline in tutta la città. Oltre alla pensilina che ViviAdriano aveva già indicato come recuperabile in zona 2 (L.go Martesana), dovrebbero essercene altre previste per il Q.re Adriano. Seguiranno aggiornamenti.

• Parcheggi via Saragat e La Malfa

L’Assessore introduce la possibilità di cambiare parte della viabilità di queste tre vie in modo da creare dei nuovi posti auto posizionati a lisca di pesce. Ci viene chiesto di valutare insieme alla cittadinanza il tema, ad esempio ipotizzando le vie Saragat (preservando l’alberatura presente) e La Malfa a senso unico. Il parcheggio a lisca di pesce permetterebbe il duplice effetto di creare nuovi posti per la sosta e rendere impossibile la doppia fila. Abbiamo inoltre sottolineato la pericolosità del parcheggio nel tratto di via Nenni tra le vie La Malfa e Saragat (c’è anche stato un grave incidente nei mesi scorsi) e il nodo del parcheggio nelle zone pedonali di via Saragat, che verranno approfonditi dagli uffici tecnici (vedi anche alla voce “rastrelliere”). Faremo una valutazione tramite “sondaggio social”.

• L.go Bigatti

L’Assessore ci comunica lo studio in corso di installazione di un “Pilomat” al varco di l.go Bigatti onde evitare l’uso della piazza in maniera impropria

L. Enrico Bigatti

(Google Maps)

(parcheggio). In questo modo resterebbe attivo il passaggio di Milano Ristorazione tramite l’apertura del “Pilomat” a chiamata.

• Parcheggio lungo la cancellata del Real Crescenzago

Avevamo a suo tempo portato all’Assessore il tema della pericolosità del parcheggio (in divieto di sosta) lungo via Trasimeno a fianco della cancellata del Real Crescenzago. Per mettere in sicurezza i pedoni (che altrimenti si trovano letteralmente a camminare in mezzo alla strada quando ci sono veicoli parcheggiati), l’Assessore ha proposto l’installazione di paletti dissuasori sul lato dove è assente il marciapiede, in modo da permettere il passaggio di pedoni e carrozzine in tutta sicurezza. Resta da comprendere come mai la proprietà -comunale- è così invasiva rispetto alla strada.

• Senso unico via De Curtis

Il 17 Maggio il Municipio 2 ha deliberato positivamente la realizzazione del senso unico lungo via De Curtis e la creazione di posti regolari di parcheggio tramite tracciamento della segnaletica orizzontale disassati (metà su un lato nel primo tratto, metà sull’altro lato nel secondo), onde rallentare i veicoli di passaggio. L’Assessore ha indicato che non è ancora definitiva la direzione del senso unico. Abbiamo semplicemente fatto notare che il senso unico con sbocco su via Tognazzi permetterebbe ai veicoli due destinazioni differenti, mentre quello con sbocco su via Adriano una sola.

• Rastrelliere

Poiché è competenza dell’assessorato l’installazione di rastrelliere,

Rastrelliere biciclette

(Pixabay)

abbiamo chiesto l’impianto delle stesse presso il chiosco del giardino Franca Rame,

in piazza Costantino (vicino alla farmacia, al posto di quelle di vecchia concezione) ed infine davanti alla scuola elementare di via San Mamete (dove da tempo è presente una tracciatura a terra). L’Assessore ha proposto l’installazione delle stesse anche lungo via Saragat per chiudere i varchi attualmente usati per la sosta in maniera impropria.

• Collegamento De Notaris-Vipiteno

E’ in fase di discussione con la proprietà del terreno privato la realizzazione di un passaggio ciclo-pedonale tra l’ultimo tratto di via De Notaris e via Vipiteno.

• Collegamento via Gassman-Vipiteno

Abbiamo chiesto chiarimenti in merito alla possibilità della realizzazione di un collegamento tra la rotonda di via Gassman e via Vipiteno: la cosa è complicata dal fatto che parte del terreno è di proprietà comunale e parte di A2A. Ci è stato detto che è ipotizzabile introdurre tale terreno in un accordo di scambio aree con A2A: si cede un’altra area per ottenere quella e realizzare la strada, ma i tempi sono decisamente lunghi.

• Marciapiede via del Ricordo

Abbiamo fatto notare all’Assessore (nonostante il traffico pedonale sia davvero minimo) la mancata realizzazione, da parte di Siemens, del marciapiede lungo il lato destro di via del Ricordo (e sull’altro lato non sempre è presente il marciapiede).

• Ripristino “parapedonali”

Da mesi alcune protezioni (come quelle ad angolo tra Adriano/ Lussu e tra Tognazzi/Tremelloni) sono piegate a seguito di un incidente stradale. In queste situazioni il consiglio dell’Assessore è di usare la sezione “Contattaci” del Comune di Milano, poiché inoltra direttamente la richiesta al settore competente, senza filtri.

• Parcheggio Esselunga

Ci viene chiesto un parere conoscitivo in merito al reale interesse da parte dei cittadini circa possibilità che il Comune metta in vendita i posti auto presenti sotto al parcheggio aperto di Esselunga. Faremo una valutazione tramite “sondaggio social”.

CONCLUSIONE

Anche questo incontro del 05.07.2019 si è svolto in un positivo clima di confronto costruttivo, aperto al dialogo e ai suggerimenti che l’Associazione ha portato. L’Assessore riconosce nella suddetta un valido interlocutore con i cittadini di quartiere Adriano. Ci adopereremo, pertanto, con l’attivazione di “sondaggi social”, per avere una opinione il più possibile ampia, come indicato in questo stesso verbale, che riporteremo ovviamente all’Assessore.

Download - APS ViviAdriano

Report incontro Granelli 05.07.19

________________________________________________________

E’ possibile scaricare il report completo cliccando qui a lato >>>

________________________________________________________

APS ViviAdriano

Ci trovate anche su FACEBOOK , INSTAGRAM e YOUTUBE !!

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!