Chi siamo

Chi siamo? Qual è la nostra storia?

Per capire chi siamo dobbiamo innanzitutto fare un piccolo passo indietro.

Foto di gruppo Panchina - Associazione ViviAdriano

 

Ottobre 2017. Durante il fermento delle prime attività sociali di Q.re Adriano, un ragazzo del luogo con qualche esperienza nel sociale, incontra per scelta una personalità della zona e gli propone un sogno. Questo sogno, sicuramente colmo di grandi potenzialità, diventa un progetto. Questo si espande fino a raggiungere altre persone e altre realtà,

che iniziano a partecipare ai primi incontri non ufficiali. Cresce l’interesse e la volontà di creare coesione, intrattenimento e cultura dentro un Quartiere bellissimo, ma assopito. Si forma, dunque, un nutrito gruppo di volontari, pronti a lavorare al progetto e a credere in una proposta, diventata tesi universitaria di una nostra concittadina e poi Consigliera.

Terminati i lavori di preparazione, la formazione e le pratiche

amministrative, l’Associazione di Promozione Sociale “ViviAdriano”, nome scelto dai cittadini, è pronta ad organizzare e a tirare fuori dal cappello una marea di idee che, certamente, stanno aiutando e aiuteranno il Quartiere a trasformarsi in qualcosa di nuovo, a ritornare la promessa fatta anni fa di un posto magico e senza precedenti in Milano.

Le nostre finalità

L’Associazione “ViviAdriano” nasce da un’idea semplice. Nasce dalla volontà di collegare tutte le realtà divise, dalla volontà di dare voce ai cittadini per poter ripartire da zero e coltivare tutto ciò che di positivo è possibile realizzare, al fine di migliorare sempre più la vita dei residenti. L’obiettivo? Rendere il nostro Quartiere un modello per l’intera città metropolitana di Milano, raggiungendo importanti traguardi. Enorme è la voglia di trasformare la zona da quartiere dormitorio a centro periferico di importanza, in cui convergono culture, eventi, attività commerciali, lavoro, studio e svago per le vecchie e le nuove generazioni. Un’unica famiglia che insieme provvede all’organizzazione della propria realtà. Un modo per evitare la perdita del controllo sul territorio, un modo per attivare tutti i cittadini, un modo per scoraggiare eventuale delinquenza. Riassumendo, l’Associazione è aggregazione, cultura, inclusione sociale, difesa dei diritti civili, mediazione con il Municipio 2 ed il Comune, eventi e davvero tanto altro.

Il Direttivo

Ad oggi i membri che compongono il Consiglio Direttivo, la guida tecnico-amministrativa dell’Associazione, sono:

Marino de Stena -> Presidente
Francesco Marcolongo -> Vicepresidente
Letizia Bombelli -> Tesoriera
Simona Ciace -> Segretario
Paolo Damiano -> Consigliere
Francesca Mussi -> Consigliera
Sabrina Manzo -> Consigliera

Se vuoi conoscere anche il nostro Statuto, puoi tranquillamente visionarlo e scaricarlo.